“Le Buone Stelle - Antonino Cannavacciuolo”. Emozioni a non finire! E-mail

Hospes News “Le Buone Stelle - Antonino Cannavacciuolo”. Emozioni a non finire!L’Istituto “Erminio Maggia” di Stresa ha ospitato la prima serata de Le Buone Stelle, dinner gala fundraising con protagonista lo chef bistellato Antonino Cannavacciuolo, patron del Ristorante Hotel Villa Crespi di Orta San Giulio. Una serata davvero speciale, che s’inserisce nel calendario di "Da 80 anni generazioni in cordata!" con cui la “Scuola di Stresa”, sostenuta dall’HOSPES, l’Associazione a supporto dell’Istituto “Erminio Maggia”, vuole celebrare il suo ottantesimo compleanno.

«È stato un avvenimento importante, che aggiunge un altro tassello alla lunga storia di questo istituto, e oggi sono felice perché quel senso d’isolamento che la scuola ha sentito viene colmato: chef Cannavacciuolo ha mostrato di essere un nostro grande amico e sostenitore», ha detto la Dirigente, professoressa Manuela Miglio.

Ecco il menù preparato dallo chef: dopo le Stuzzicherie della Scuola di Stresa (con la collaborazione de “La Casera” di Eros Buratti, Verbania), la cena è stata inaugurata da una Tartare di Manzo con cipolla marinata e salsa ostrica, seguita da Riso Carnaroli timo, limone e Vongole e da Crepinette di Capretto con animelle e carciofi, per poi concludersi con il Dessert Villa Crespi. Dolce chiusura anche grazie alle Dolcezze della Chocolaterie des Iles e al Lollo caffè con Margheritine di Stresa.

Le Buone Stelle sono cene di beneficenza grazie a cui il Maggia potrà finanziare lavori di manutenzione. Un ringraziamento va anche al centinaio di ospiti che hanno partecipato. Sul menù consegnato a inizio serata era scritto: “Per sostenere le numerose manutenzioni di cui la scuola necessita, per rinnovare le attrezzature di qualche laboratorio, per acquistarne delle nuove… perché i nostri studenti abbiano un ambiente accogliente:  è nata l’idea di fare fundraising. Grazie a VOI, che avete accolto il nostro invito, qualche sogno si realizzerà…”.. Tra gli ospiti, ex studenti della scuola, genitori, alcuni docenti, molte persone venute da vicino e da lontano per partecipare alla serata. Chef Cannavacciuolo si è presentato in sala per un saluto: ha stretto mani, firmato autografi e fatto selfie con gli invitati.

Anche gli studenti della scuola erano coinvolti nell’organizzazione dell’evento e hanno dato prova di serietà e professionalità: undici alunni delle classi quarte dell’indirizzo di Accoglienza turistica si sono occupati del ricevimento, 53 ragazzi di terza, quarta e quinta Sala e vendita hanno gestito il servizio, mentre in cucina c’erano 13 alunni di quarta e quinta indirizzo Enogastronomico. A tutti loro si sono uniti cinque studenti che fanno parte della redazione dell’eBook HOSPES. «Mi emoziona anche il grande lavoro di preparazione portato avanti dagli studenti: è per loro che vale la pena realizzare iniziative come questa», ha detto la Dirigente.

Il prossimo appuntamento sarà con l’altra Buona Stella che ha deciso di dare il suo supporto alla Scuola di Stresa: il 20 aprile dietro ai fornelli ci sarà Marco Sacco, padrone di casa del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (due stelle Michelin), nonché ideatore del Movimento Gente di Lago per la salvaguardia e valorizzazione del pesce d’acqua dolce.

di Chiara Brusa Gallina, Luca Dal Grande, Luca Piolini

  IL MENU DELLA SERATA...

 

Antonino Cannavacciuolo alla "Scuola di Stresa"

 A BREVE ONLINE LA FOTOGALLERY DELL'EVENTO!

 
< Prec.   Pros. >
Associazione Hospes - Viale Prof. Albano Mainardi, 3 - 28838 Stresa (VB)
Tel. 366 7219457 - Cod.Fisc. 00461920035 - Privacy Policy