Gente di Lago, Gente del Maggia E-mail

 Gli studenti della scuola alberghiera partecipano alle due serate di gala organizzate dallo Chef stellato Marco Sacco al Piccolo Lago di Mergozzo.

12-13 ottobre 2017 – Tecniche d’avanguardia, creatività, cultura del cibo e valorizzazione delle risorse ittiche del nostro territorio. Si può riassumere così il senso delle due serate di gala ospitate nella splendida cornice del ristorante Piccolo Lago di Mergozzo il 12 e 13 ottobre. Padrone di casa e ideatore dell’iniziativa lo Chef Marco Sacco, il quale ha voluto coinvolgere anche gli studenti dell’Istituto Superiore “Erminio Maggia”, che hanno avuto la possibilità di integrare la brigata di sala e il servizio di accoglienza ospiti del noto ristorante stellato.

Questo è stato l’ultimo appuntamento organizzato dal Movimento gente di lago (http://www.movimentodilago.it), guidato dallo stesso Sacco, che riunisce esperti, scienziati e appassionati con l’obiettivo di promuovere la salvaguardia e la valorizzazione delle acque interne. Un impegno lanciato ai primi di maggio di quest’anno e che si è finora concretizzato in tre appuntamenti che uniscono cibo e idee.

Dopo le prime due serate dedicate alla trota e alla carpa, è stato il turno dello storione: un prodotto ittico “glocal”, al tempo stesso globale e locale, ma anche uno dei pesci d’acqua dolce più pregiati. Il menù, tutto a base di storione e di caviale, ha sorpreso gli ospiti per la sua creatività. Tra di loro c’era anche la Dirigente del Maggia, la dottoressa Manuela Miglio, mentre a coordinare il servizio degli studenti degli indirizzi di Servizi di sala e vendita e di Accoglienza turistica erano il professor Gerlando Onolfo, la professoressa Silvia D’Ilario e il professor Riccardo Fava Camillo.

A stuzzicare l’interesse e l’intelletto degli invitati è stata anche la dimostrazione data da Marco Sacco, che ha illustrato tutte le fasi di preparazione del caviale, dalla pesca all’estrazione delle uova tramite un procedimento innovativo, unico al mondo, rispettoso dell’animale e allo stesso tempo dell’ambiente. Per l’occasione la piscina del Piccolo Lago ospitava alcuni esemplari di storione e proprio su uno di loro è stato applicato il metodo di estrazione che lo chef ha avuto modo di apprendere durante un recente viaggio in Russia dai tecnici dell’azienda Volzhenka, leader nel settore del caviale. Ad affiancarlo c’erano, infatti, gli esperti russi, che hanno mostrato come applicare questa tecnica sostenibile.

“Siamo molto grati allo Chef Sacco che ci ha dato l’opportunità di partecipare all’iniziativa, mostrandosi ancora una volta un grande sostenitore della nostra scuola”, dice la dirigente, la dottoressa Manuela Miglio. “E’ davvero importante che l’Istituto Maggia sia presente sul territorio e possa partecipare a questi eventi, che non hanno solo un aspetto culturale rilevante, ma rappresentano momenti formativi per i nostri alunni”.
 
News a cura della Prof.ssa Chiara Brusa Gallina.
 
 
 
 
 
 
 
Pros. >
Associazione Hospes - Viale Prof. Albano Mainardi, 3 - 28838 Stresa (VB)
Tel. 366 7219457 - Cod.Fisc. 00461920035 - Privacy Policy